Bambino di diciotto mesi è morto dopo che la mamma lo ha abbandonato nell'auto rovente per dieci ore. Era a casa di amici

La perdita di un figlio che muore per un colpo di calore dopo essere stato lasciato in un'auto rovente è una tragedia che può essere evitata, ma la realtà è che incidenti simili hanno colpito circa settecento famiglie dal 1998 e non smettono di verificarsi.

In California, Alexandrea Raven Scott ha lasciato il figlioletto di diciotto mesi sul sedile posteriore dell'auto per dieci ore. Nel frattempo, la donna era a casa di amici. Il bambino era bloccato all'interno con i finestrini chiusi.

Quando la donna è tornata all'auto ha trovato il bambino ormai privo di vita e si è precipitata in ospedale, dove il piccolo è stato dichiarato morto. La ventitreenne è stata arrestata per gravi lesioni fisiche e omicidio colposo. Al momento è detenuta senza possibilità di cauzione.

La notizia è diventata subito virale, suscitando l'indignazione dell'opinione pubblica. Su Facebook molti hanno accusato la Scott di aver abbandonato il piccolo e hanno dichiarato che sperano sia condannata.

Ecco alcune reazioni condivise

Non lasciate mai bambini o animali in auto, nemmeno con i finestrini aperti. Quando la temperatura esterna è di 20 gradi, l'interno dell'auto potrebbe raggiungere i 65 gradi nel giro di un'ora. E i corpicini dei bambini si riscaldano più velocemente, aumentando il rischio di un colpo di calore.

Raccommandiamo