Cacciata dal ristorante per come è vestita, donna incinta esprime tutta la sua rabbia

Notizie

March 14, 2019 16:46 By Fabiosa

Una donna incinta è rimasta sconvolta dopo che un ristorante si è rifiutato di servirla. Il motivo? I vestiti che indossava.

Charisha Gobin era affamata e si è fermata a mangiare un boccone. Quando è entrata nel locale, uno dei camerieri si è rifiutato di farla accomodare perché lì vigeva la politica "no scarpe, no maglietta, no servizio".

LEGGETE ANCHE: Iperprotettivo o con manie di protagonismo? Il Principe Harry impedisce a Meghan di aiutarlo

A Charisha è stato fatto notare questo particolare perché indossava una maglia corta che lasciava scoperto il suo pancione, quindi il suo outfit non sarebbe stato appropriato per il ristorante. Tuttavia, la donna sostiene che ci fossero anche altri motivi.

La signora, al settimo mese di gravidanza gemellare, ha detto che non credeva alle sue orecchie, quando la cameriera le ha chiesto di andarsene. Intervistata da CBS News, ha espresso tutta la sua indignazione:

Ho detto, ‘Stai facendo sul serio?’. E lei ha risposto, ‘Sì, Lei non può stare qui.'

Charisha ritiene di essere stata discriminata perchè incinta; se non lo fosse stata, il ristorante non si sarebbe preoccupato dei suoi vestiti.

Più tardi, la donna si è rivolta ai social networks per raccontare la sua esperienza e la maggior parte dei commenti concorda sul fatto che il comportamento della cameriera sia stato sbagliato.

Cacciata dal ristorante per come è vestita, donna incinta esprime tutta la sua rabbiaCBS NEWS / YouTube

LEGGETE ANCHE: Maternità onesta: una blogger racconta la sua traumatica ma commovente esperienza post-parto

Parlando a KIRO 7, la cameriera in questione ha spiegato ulteriori motivi per cui Charisha non poteva essere fatta accomodare. Infatti, anche se lei indossava una maglietta, questa non copriva a sufficienza il suo corpo.

La giovane, che ha voluto rimanere anonima, ha anche affermato che avrebbe chiesto a qualsiasi cliente, incinta o no, di indossare una maglia più coprente, invece di un crop top.

Cacciata dal ristorante per come è vestita, donna incinta esprime tutta la sua rabbiaCBS NEWS / YouTube

Charisha, invece, insiste nel dire che indossava una maglietta e che questa era sufficientemente lunga.

È ridicolo! Mi hanno fatta vergognare e ho dovuto girare per la città per trovare un posto in cui mangiare.

Infine, ha detto che il ristorante ha perso una cliente, visto che non ci metterà mai più piede.

Basta così!

Secondo voi, chi è dalla parte del torto? Charisha o la cameriera? Credete che sia giusto imporre ai clienti un abbigliamento adeguato all'interno di un locale?

LEGGETE ANCHE: È nato senza arti ma continua a superare ogni aspettativa e sbalordire la madre