Un bambino che pesava 30 chili a 17 mesi a causa della sua malattia genetica, è dive

NOTIZIE

Un bambino che pesava 30 chili a 17 mesi a causa della sua malattia genetica, è diventato un grande giovanotto di 25 anni

Date September 9, 2019 16:20

Contrariamente a quanto accadeva in passato, la "ciccia" non è più indice di buona salute. Attualmente l'obesità è considerata un problema serio– per un buon motivo, forse.

Un bambino che pesava 30 chili a 17 mesi a causa della sua malattia genetica, è diventato un grande giovanotto di 25 anniCreativa Images / Shutterstock.com

Siccome è quasi certo che a lungo andare comporti una serie di complicanze gravi, l'obesità è motivo di preoccupazione.

La storia di Zack

Quindi non c'è da sorprendersi se Laurie Strenkert andò nel panico quando si accorse che il figlio Zack, che alla nascita pesava quasi cinque chili, era ingrassato di 26 chili nei primi 17 mesi di vita.

Un bambino che pesava 30 chili a 17 mesi a causa della sua malattia genetica, è diventato un grande giovanotto di 25 anniThe Jerry Springer Show / YouTube

Zack continuò a ingrassare in maniera allarmante negli anni successivi, arrivando a pesare 61 chili all'età di quattro anni.

Un bambino che pesava 30 chili a 17 mesi a causa della sua malattia genetica, è diventato un grande giovanotto di 25 anniOWN / YouTube

Il ragazzo, di conseguenza, era molto più alto di un ragazzino normale della sua stessa età, infatti aveva un'altezza mostruosa di un metro e venti. All'epoca i medici si sforzarono di capire da che cosa dipendesse l'accrescimento rapido del ragazzo, ma gli esami a cui lo sottoposero si rivelarono inutili.

Un bambino che pesava 30 chili a 17 mesi a causa della sua malattia genetica, è diventato un grande giovanotto di 25 anniOWN / YouTube

Quando Zack aveva ormai 15 anni finalmente gli fu diagnosticata la sindrome di Simpson-Golabi-Behmel, una malattia rara e incurabile causata da una mutazione genetica nel DNA. Questa sindrome provoca molteplici complicazioni e può perfino ridurre le aspettative di vita.

Nonostante la patologia, Zack continuò a condurre una vita normale, andando a scuola e sognando di diventare un avvocato.

Dov'è ora?

Sebbene ora siamo a corto d'informazioni sia sulle misure che sulle condizioni di salute di Zack, almeno possiamo dire che è vivo e vegeto, perdonatemi l'anacronismo.

In realtà, a giudicare dagli aggiornamenti occasionali sul suo profilo Facebook, sembra che quest'uomo grande e spumeggiante abbia incontrato una donna altrettanto vivace. Ci auguriamo che i due abbiano un rapporto fecondo.