Adolescente canadese trovata morta nella sua stanza durante una gita scolastica: la causa del decesso potrebbe essere legata al tampone

Una ragazza, Sara Manitoski, è morta nel sonno durante una gita scolastica e le indagini hanno rivelato che la causa del decesso potrebbe essere stata il tampone. 

Gita scolastica fatale

Poco prima della sua morte, Sara si era unita ai suoi compagni di scuola per una gita didattica notturna a Hornby Island, al largo dell'isola di Vancouver. 

Tuttavia, all'indomani, quando i suoi compagni si trovarono per fare colazione, la sedicenne mancava all'appello. Al loro ritorno, trovarono Sara a letto, con la sveglia che suonava ancora. Tutti gli sforzi dello staff scolastico, degli studenti e dei primi soccorritori per rianimarla fallirono.

Shock tossico

Secondo il dossier del medico legale della provincia, la Columbia Britannica, il decesso è stato causato da uno shock tossico provocato dal tampone che aveva indosso. Ma questo non è stato l'unico fattore che ha causato lo shock tossico.

Anche se sul tampone è stato trovato un ceppo di stafilococco aureo, l'ufficiale sanitario di Island Health, Dee Hoyano, afferma che è possibile che sia stato l'uso prolungato del tampone a rendere l'infezione fatale.

La storia di Lauren Wasser

Sara non è l'unica vittima di shock tossico causato da tamponi. La modella Lauren Wasser ha perso entrambe le gambe dopo essere sopravvissuta a una sindrome da shock tossico provocata da un tampone.

 

A post shared by Lauren Wasser (@theimpossiblemuse) on

Da quando ha perso le gambe, la Wasser è diventata avvocato ed educa le donne sui rischi associati al tampone.

Inoltre, la donna esige una maggiore trasparenza riguardo i prodotti per l'igiene femminile.