Una singola abitudine può aiutare il vostro cervello a rimanere sano e a ritardare la demenza senile o la perdita di memoria

Salute e Stile di vita

Tutti noi vorremmo avere un cervello sano a tutte le età, ma molti disturbi possono interferire con il nostro stato mentale. Purtroppo, il rischio di sviluppare la perdita di memoria o la demenza aumenta con l’età. Cosa possiamo fare per mantenerci sani? Uno dei modi migliori per rimanere in forma è mettere alla prova la nostra mente.

I ricercatori hanno bisogno di più dati per avere la certezza, ma molti studi dimostrano che mantenerci mentalmente attivi fa bene alla nostra salute.

I dottori hanno rivelato che mantenere il cervello attivo può aiutare a ritardare la perdita di memoria e la demenza quindi, se volete avere una mente lucida a qualsiasi età, provate ad allenare il cervello.

Quali tipi di esercizi cerebrali dovreste fare?

La risposta a questa domanda può variare a seconda delle vostre preferenze personali. Tuttavia, la regola principale è mettere alla prova il vostro cervello. Potreste iniziare facendo qualcosa che non avete mai fatto prima.

Ecco alcuni esempi:

  • potreste iniziare a studiare una nuova lingua o uno strumento musicale;
  • provate i giochi da tavolo; potrete giocare con i vostri amici, figli o nipoti. Questo tipo di attività ha un vantaggio extra: vi manterrete socialmente attivi e anche i rapporti sociali sono utili al vostro cervello;
  • provate a risolvere rompicapo, come ad esempio le parole crociate;
  • partecipate a delle lezioni educative.

L’allenamento del cervello può ridurre il danneggiamento delle cellule cerebrali che si verifica con l’Alzheimer e aiuta il nostro cervello a mantenersi in forma come in gioventù.

Moon Light PhotoStudio / Shutterstock.com

Purtroppo non disponiamo di un metodo sicuro per prevenire i disturbi mentali e la demenza, ma possiamo almeno ritardare i sintomi, quindi mettiamoci al lavoro!

Fonte: webmd


Questo articolo ha scopi puramente informativi. Non utilizzare automedicazioni e, in ogni caso, consultare sempre un professionista sanitario qualificato prima di utilizzare qualsiasi informazione presentata nell'articolo. Il comitato editoriale non garantisce alcun risultato e non si assume alcuna responsabilità per eventuali danni che possano risultare dall'utilizzo delle informazioni fornite in questo articolo.