Quest'uomo di ventitré anni è intrappolato nel corpo di un bambino a causa di una rara malattia genetica di cui esistono soltanto trecento casi in tutto il mondo

Le incredibili foto di un indiano di ventitré anni ci mostrano la tragica storia di Manpreet Singh. Quest'uomo, nato nel 1995, è intrappolato nel corpo di un neonato di cinque chili e nessuno sa perché.

Barcroft TV / YouTube

Manpreet è stato definito un "uomo in versione ridotta" dagli abitanti del suo villaggio, che lo considerano un'incarnazione di Dio.

NTDTV / YouTube

Ha bisogno di essere accudito come un neonato, ecco perché la zia di quarantadue anni, Lakhwinder Kaur, è sempre al suo fianco. Manpreet è cresciuto e si è sviluppato normalmente fino al primo anno di vita, ma dopo qualcosa è cambiato e ha smesso di crescere ancor prima d'imparare a parlare e camminare.

Wallenrock / Shutterstock.com

Sebbene i medici avessero detto al papà di Manpreet che avrebbe iniziato a crescere nuovamente, le loro previsioni non si sono avverate.

Barcroft TV / YouTube

Secondo alcuni scienziati l'anomalia è dovuta a un'insufficienza ormonale. Infatti si pensa che Manpreet sia affetto dalla sindrome di Laron, una malattia genetica rarissima di cui esistono soltanto trecento casi in tutto il mondo. 

Ai soggetti colpiti da questa patologia manca un ormone, il “fattore di crescita insulino-simile IGF-1”, che stimola la crescita e la divisione delle cellule. 

I genitori di Manpreet non sono in grado di prendersi cura del bambino adulto, ecco perché se ne occupano la zia e lo zio che vivono a 112 km di distanza da Mansa, il suo paese natale. Tra l'altro, Manpreet ha due fratelli completamente sani.

Barcroft TV / YouTube

Il neonato adulto attira molta attenzione per via della somiglianza fisica e mentale con un bambino di un anno. Manpreet è molto amato dalla gente del posto, che lo considera perfino un'incarnazione di Dio! Gli abitanti del villaggio vanno a trovarlo ogni giorno per ricevere la sua benedizione!

Barcroft TV / YouTube

Manpreet ha la faccia grossa con la pelle un po' cadente, i palmi delle mani e i piedi gonfi ed è in grado di pronunciare solo alcune parole, però comunica attraverso i gesti. Sebbene il neonato adulto riesca a piangere, ridere e urlare, non riesce a iniziare o sostenere una conversazione. Circondato dall'affetto e dall'amore dello zio e della zia, Manpreet non sente la mancanza dei genitori.

Barcroft TV / YouTube

La zia di Manpreet, Lakhwinder Kaur, dice:

Abbiamo provato più volte a mandarlo dai genitori, ma non vuole stare con loro. Manpreet si rifiuta di mangiare e piange in continuazione quando sta là, poi torna da noi e diventa di nuovo il bambino allegro e gioioso di sempre. 

NTDTV / YouTube

Lo zio di Manpreet, Karanvir Singh, lavora come autista insieme al figlio, e fanno fatica a mantenere la famiglia. Al momento non ha il denaro necessario per portare Manpreet in ospedale. Recentemente, a Ketto, in India, è stata lanciata una campagna di raccolta fondi da destinare alle cure di quest'uomo fuori del comune.

Barcroft TV / YouTube

Ci auguriamo che i medici risolvano il mistero di questa patologia e che Manpreet riceva tempestivamente le cure adeguate. Incrociamo le dita per il suo futuro!