Ezio Greggio parla del padre scomparso a 95 anni. Lui è stato il suo grande insegnante: "

Ezio Greggio parla del padre scomparso a 95 anni. Lui è stato il suo grande insegnante: "Da lui ho imparato tutto, anche l’ironia"

Ispirazione

March 8, 2018 11:13 By Fabiosa

Il mondo della commedia ci diverte e rende la nostra vita migliore dopo alcuni risate. Tuttavia, far ridere gli altri non è una faccenda facile visto che ci sono molti i fattori coinvolti in questo processo. L’umorismo della persona, la situazione attuale della sua vita, il credo di ognuno, le differenze politiche e sociali e persino se la persona riesce a capire la differenza fra l’umorismo e il rispetto sono solo alcuni dei fattori che contribuiscono con il successo o il fallimento del cabarettista.

gettyimages

Prendendo in considerazion quanto detto prima, forse vi renderete conto che per diventare un cabarettista famoso bisogna fare un lavoro molto impegnativo, dedicare molto tempo a preparare tutto prima degli spettacoli e prendere una decisione che segnerà la propria strada per il resto della vita.

La decisione l’ha presa Ezio Greggio tantissimi anni fa, e una delle prime persone a sapere sul suo prossimo passo è stato Nereo, su padre. Il padre di Ezio, è stato uno dei grandi fan del lavoro fatto dal figlio, anche se qualche volta non è stato d’accordo né entusiasta. Dopo di aver regalato al mondo la sua presenza durante 95 anni, il vecchio “Nereus” se n’è andato e ora è l’attore italiano quello a raccontarci un po’ la sua storia e tutta l’ammirazione che provava verso il padre.

Come tutti i genitori quando vedono che i figli scelgono un mestiere incerto non sono entusiasti.

Ezio gli aveva appena detto di voler diventare cabarettista, ma Nereo non era così contento di aver ricevuto questa notizia. Nonostante ciò, il figlio ha dimostrato che quella sarebbe più che una decisione, una sogno che sarebbe diventato realtà. Greggio viene ancora riconosciuto per essere quello che ha condotto sin dalla prima edizione Striscia la notizia un programma televisivo satirico, e ora anche per organizzare il Monte-Carlo Film Festival de la Comédie. La sua carriera è stata così piena di successo grazie al suo grande e vero talento che suo padre, finalmente, anche è diventato un grande fan:

Poi invece Nereo ha capito che il cabaret era la mia strada e mi ha seguito con grande attenzione.

gettyimages

Sulla vita del famoso Nereus che sempre salutava dal bancone del programma tv ha raccontato dei momenti difficili che ha vissuto il nonno nel contesto della guerra mondiale. Nereo ha trascorso sette anni della sua vita dietro l’ombra della guerra: ha combattuto per quattro e anni e poi è rimasto in un campo di concentramento per circa tre anni.

Da lui ho imparato tutto, anche l’ironia. Era un fan della commedia e fino all’ultimo giorno non si è fatto mancare l’umorismo.

Enzio è costretto a dire addio al suo insegnante ma saluta con piacere i nuovi progetti. Ha raccontato in un'intervista a Vanity Fair che ha lavorato con Giovanni Veronesi e Filippo Bologna in un film in cui, naturalmente, la commedia ha avuto il ruolo da protagonista, el il co-protagonista è stato il drama.

Spero che di qui a un anno riusciremo a portarlo a casa.

gettyimages

Speriamo che Ezio possa andare avanti con i suoi progetti della mano degli insegnamenti del padre. Forza!

Fonte: VanityFair