Per 35 anni l'unica passione di un anziano senzatetto era la poesia che un giorno ha cambi

ISPIRAZIONE

Per 35 anni l'unica passione di un anziano senzatetto era la poesia che un giorno ha cambiato la sua vita

Date January 22, 2018 14:25

Avete sentito parlare del senzatetto-poeta?

Il suo nome è Raimundo Arruda Sobrinho. Quest’uomo ha trascorso 37 anni della sua vita regalando dei fogli ai pedoni con una poesia scritta da lui. Raimundo dice che oggi a 74 anni non sa fare niente ma scrivere e che le sue poesie sono tutta la sua vita.

La storia del senzatetto è difficile, una storia davvero commovente e a volte un po’ confusa. È nato ad agosto del 1938. Abitava ad una zona rurale, ma a 16 anni è stato inviato in città per studiare, quindi tra il 1954 e il 1961 è vissuto alla città e durante le vacanze visitava la sua famiglia. Nel 1974 si è dedicato al giardinaggio e a vendere dei libri ma non è riuscito a vendere nemmeno uno.

Sono stati anni difficili per il famoso poeta brasiliano, che nel 1976 è stato ricoverato in un ospedale psichiatrico dove ha vissuto circa due anni. Anche se non c’erano lussi, c’era un tetto, un letto e anche cibo. Purtroppo ha dovuto abbandonare l’ospedale e ha cominciato ad andare da un posto all’altro, affrontando molti problemi che sono apparsi nel suo percorso. Finalmente, circa il 1986 le strade sono diventate la sua casa e lui è diventato un senzatetto per quasi 37 anni.

Scrivere è stata da sempre la sua passione, infatti, lui si metteva a scrivere giorno e notte per poi regalare un po’ dei suoi pensieri e sentimenti diventati poesia a tutti i pedoni. Non era una vicenda facile, a volte le persone non volevano avvicinarsi all’uomo seduto su un barattolo e coperto con la plastica, ma quelli che non avevano paura hanno avuto la fortuna di scoprire uno scrittore. A volte c’erano delle persone che portavano un foglio per ottenere la loro poesia, e a volte Raimundo non aveva neanche un pezzo di foglio, ma nonostante ciò prometteva di scrivere e poi consegnare ciò richiesto dal pubblico.

Il team del programma di Flávio Cavalcanti si è messo in contatto con Raimundo per chiederlo di partecipare al programma. L’hanno portato in macchina verso l’hotel in cui è rimasto solo un mese, dopo è tornato alla strada dove si sentiva più sicuro. Ma nel 2011 Shalla Monteiro l’ha trovato e ha cambiato la sua vita.

La donna ha creato un account su Facebook dove la gente ha la possibilità di leggere tutti i poemi di Sobrinho. Finora, ci sono più di 40.000 fans, e grazie a questa iniziativa, il fratello di Sobrinho è riuscito a trovarlo.

LEGGETE ANCHE: Iperrealismo con un approccio moderno. Alcuni artisti dipingono quadri come se fossero scatti!

Dopo quasi 50 anni senza sapere niente di suo fratello, Arruda  gli ha offerto la sua casa per vivere con lui, lavarsi e trascorrere il resto della sua vita lì, sotto un tetto. Oggi, grazie a Shalla è diventato un uomo famoso nei social media e decisamente nei cuori della gente.

Fonte: HuffingtonPost

LEGGETE ANCHE: Salma Hayek vola in Sudafrica per sostenere madri e bambini a rischio