Una donna con cancro al quarto stadio è riuscita ad avere un figlio. Ma dopo è successo un altro miracolo

Famiglia e bambini

Ashley Hallford ha 35 anni e una storia da raccontare che ci dimostra che i miracoli esistono. Tutto ciò che dobbiamo fare è credere.

Quante volte avete sentito parlare di qualcuno che ha perso la battaglia contro il cancro, o di qualcuno che non ha potuto avere dei figli perché aveva qualche problema con il suo organismo? Sicuramente alcune di voi conoscete almeno una storia del genere. Ma avete mai sentito parlare di una persona che abbia superato entrambe le battaglie? Se la risposta è no, dovreste leggere questa storia.

Il suo nome è Ashley, nata a Douglasville, Georgia. Da bambina e adolescente è stata sempre in ottima salute. Era una ragazza come qualsiasi altra, con dei sogni e obiettivi. All’università ha conosciuto l’amore della sua vita, David e qualche tempo dopo si sono sposati. Ash e il suo marito erano una coppia davvero felici. Lei si è laureata e ha cominciato a lavorare ad uno studio di avvocati e David come vigile del fuoco. Tutto andava bene.

Siccome la coppia voleva costruire una famiglia, hanno provato ad avere un bambino insieme, e più prima che poi, Ashley è rimasta incinta. Fino al quel momento la vita di queste due persone era bellissima, anche se non perfetta. Tuttavia, è successo qualcosa che ha cambiato le loro vite in un battito di ciglia. La vita di Ashley non sarebbe mai uguale.

Durante la gravidanza Ashley ha notato un nodo sulla sua testa che diventava sempre più doloroso:

In realtà l'ho scoperto proprio prima di rimanere incinta, ma ho pensato che era un linfonodo irrilevante perché non mi faceva davvero male.

Ashley si era sbagliata. Durante la gravidanza, il nodo non solo ha continuato a crescere ma ha anche iniziato a fare male. Siccome la situazione peggiorava, Ashley ha visitato uno specialista di otorinolaringoiatria, il quale ha pensato che forse si trattava di un'infezione sulla ghiandola salivare. Purtroppo, anche lo specialista era sbagliato. Lei ha cominciato a prendere dei farmaci, e anche se all’inizio sembrava essere meglio, col passare dei giorni lei si è resa conto che il nodo era ancora più forte e continuava a farle male.

Una biopsia e un risultato: cancro al quarto stadio. La notizia più brutta che qualcuno possa ricevere. A 33 settimane della gravidanza, è stato necessario un intervento per dare alla luce al bambino che, per fortuna, dopo due giorni è andato a casa in ottime condizioni di salute. Primo miracolo!

Purtroppo, il cancro continuava ad espandersi verso il corpo di Ashley. Il numero di nodi nel corpo della donna erano innumerevoli, quindi i dottori le hanno consigliato di prendere degli scatti e fare dei video per il suo piccolo bambino. Non c’era un’altra scelta.

Il trattamento di lotta contro il cancro è stato molto forte: chemioterapia e radiazione. Al quarto stadio è quasi impossibile curarsi, ma il secondo miracolo è accaduto. Un giorno Ashley aspettava i risultati di un test:

Hanno detto, 'Il rapporto del radiologo non mostra alcuna evidenza di malattia presente’. Ero così sbalordita da quello che ha detto, che ho detto, 'Che cosa significa?' E lui ha risposto, 'Significa che sei in remissione.

Cosa potrebbe essere migliore? Ma un terzo miracolo stava per accadere. Anche se i medici pensavano che la donna non potrebbe avere altri figli a causa degli effetti dei farmaci, Ashley è riuscita ad avere non solo uno ma altri due bambini!

Tante sono le cose per cui Ashley ringrazia tutti i giorni, e anche se non c’è spiegazione lei e la sua famiglia sono molto felici.

LEGGETE ANCHE: Il “Club delle coccole” ha aiutato i genitori a prendersi cura del bambino che stava per morire

Fonte: Adhallford / YouTube, 11Alive

LEGGETE ANCHE: Giovane donna cui era stata diagnosticata la menopausa precoce riesce a rimanere incinta di due gemelli

Raccommandiamo